Come gestire la questione età nella ricerca di un lavoro

May 22, 2019

 

Gestire la questione età è spesso spinoso durante la ricerca di un lavoro.

Ecco alcuni consigli per cercare di cambiare prospettiva e trasformare quello che potrebbe sembrare un vantaggio in un’ottima risorsa.

 

Cambiare punto di vista significa innanzitutto cercare un lavoro che sia in linea alla vostra esperienza, ai vostri obiettivi professionali, ai vostri punti di forza e ai vostri desideri di auto-realizzazione.

Senza inviare candidature per ogni posto disponibile senza riflettere.

E’ infatti molto facile scoraggiarsi pensando di essere troppo vecchie e troppo qualificate, moltissime persone che incontro hanno timori di questo tipo ma per far loro cambiare visione la prima domanda che faccio: “ti stai candidando per i posti di lavoro giusti per te?"

 

Candidarsi per i lavori giusti significa per i posti che richiedono il vostro grado di esperienza e competenze acquisite sul campo.

E’ inutile cercare di entrare a tutti i costi in un vestito che vi va troppo stretto – cioè in un lavoro che può essere preso in considerazione da persone con meno preparazione e maturità lavorativa della vostra.

Per quanto vi sforzerete non riuscirete a infilare l’abito, oppure si scucirà.

Quindi scegliete la taglia giusta che vi calzerà a pennello e sarete più belle ed eleganti.

La maggior parte dei responsabili delle assunzioni sa che l’esperienza è sapere ma deve scegliere tra molti candidati, il fatto di avere skill come la facilità di prendere decisioni anche difficili o risolvere problematiche, qualità spesso insiste in persone con più anni di lavoro alle spalle, viene sicuramente considerato un punto di vantaggio.

Dovete quindi dimostrare con esempi pratici come la vostra età e la vostra esperienza renderanno la vostra entrata in azienda un beneficio e nello stesso tempo apparire pronte e capaci di mettervi in gioco.

Raccontate dunque delle situazioni e dei progetti interessanti che avete seguito, manifestando il vostro sapere, le vostre competenze di analisi, le capacità relazionali multilivello acquisite sul campo.

 

Agite sul fattore età rendendolo il vostro punto di forza.

Avrete anche qualche capello grigio e un cv ricco di storia ma anche entusiasmo, energia e professionalità.

Invece di dire “ho molti anni di esperienza” provate a dire “ci sono moltissime cose che desidero ancora fare per definire la mia storia professionale un vero successo” e poi raccontate le tante idee che ancora avete e tutto quello che vorreste realizzare.

Dovete dimostrate la stessa ambizione che avevate quando avete iniziato a lavorare.

Vi ricordate? E' un po' come davanti al primo fidanzatino del liceo;)

Cercate di trasmettere lo stesso spirito di allora per far capire il vostro desiderio di cogliere quella specifica opportunità di poter tornare alla vostra carriera.

 

Trasmettete quell’ansia positiva di voler ricominciare, perché non c’è niente di più convincente.

 

Un’altra questione da affrontare, al di là del fattore esperienza, è quello dello stipendio.

Certamente, con i tempi che corrono, la questione è già stata affrontata dai manager che se ne occupano che avranno fissato un budget per una determinata posizione.

Non c’è mai molto da discutere, ma comunque porre l’accento sul fatto che “costate di più” ma che potete portare un valore aggiunto notevole grazie anche solo al fatto di aver meno bisogno di un periodo di training per essere operative, non deve essere un’idea da scartare a priori.

Quindi non preoccupatevi della concorrenza più giovane, siate fiere di quello che valete e ponete l’accento anche su questo punto almeno nella vostra mente.

Non è che se è qualche anno che non lavorate più non siete più capaci di fare nulla o avete dimenticato ogni cosa. Anzi, sicuramente avrete metodo di lavoro e molte altre capacità imparate su fuori e dentro l’azienda, a meno che non si tratti di un consistente cambio di carriera e dunque un conseguente adattamento, mirate in alto.

 

Un altro fattore da non trascurare è il fatto di riuscire a promuovere il vostro sapere, per far questo potete seguire gruppi nei vari social o esperti del settore e interagire con loro, dimostrate di essere capaci davvero, che nessuno ha le vostre competenze in quel settore.

Segnalatelo sul cv, nella vostra lettera di presentazione e anche durante il colloquio.

 

Potete vedere i vostri anni di esperienza come un pro o un contro nella vostra ricerca di lavoro.

E’ solo una questione di punti di vista.

Ma se avrete la giusta attitudine e un approccio positivo sarà più facile convincere i selezionatori del vostro valore.

Il bicchiere è sempre mezzo pieno o mezzo vuoto.

Questa volta è pieno di … esperienze!

 

Please reload

Come rispondere: perché non lavora più — anche se sei stata licenziata

31/05/2019

Come gestire la questione età nella ricerca di un lavoro

22/05/2019

1/15
Please reload

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Google+ Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Instagram Icon

Copyright Isabella Tosi 2017.

Please reload

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com